Il Volontariato online

 














 

  
 

BILANCIO O RENDICONTO?
QUAL E’ L’OBBLIGO PER LE ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO?

 

Il decreto legislativo sulle Onlus (460/97) stabilisce per tutte le organizzazioni non lucrative di utilità sociale l'obbligo di redigere il bilancio o il rendiconto annuale.

Bilancio e rendiconto non sono sinonimi. Per quanto comunemente essi vengono usati con lo stesso significato.

 

Il bilancio

Può essere definito come il documento contabile attraverso il quale vengono rappresentati i risultati economico - patrimoniali. Esso è documento unitario composto formalmente da due parti: stato patrimoniale e conto profitti e perdite o conto economico. Esso fotografa la realtà di un'azienda che produce profitti o che si prefigge un utile. E' possibile considerare il bilancio come una scrittura complessa nella quale confluiscono tutte le scritture elementari.

 

Il rendiconto

E’ un tipo di scritturazione semplice, di norma adottato da organismi che non si prefiggono un utile, ma focalizzano i loro interessi su altri valori. Esso è, in sostanza, una serie ordinata di valori in dare e in avere. La chiusura di esso non potrà mai portare un utile, ma un mero riporto positivo in avere da riportare nel rendiconto dell'anno successivo e da utilizzare esclusivamente ai fini etico - sociali e, quindi, in forza delle leggi fiscali agevolative, non tassabile.

Le organizzazioni di volontariato, soprattutto quelle, che non mettono in atto alcuna attività produttiva marginale, sono tenute, pertanto, a redigere un rendiconto annuale piuttosto che un bilancio.

 

 

BACK

 

HOME VOLONTARIATO | HOME OIKOS | HOME INFORMAGIOVANI

   
 

   Copyright © 2000 Associazione Oikos