Il Volontariato online

 














 

  

 

Emergenza Filippine


 “Rebuild Philippine Project"


100, 1000, 10.000 vittime
è la progressione della tragedia  che ha flagellato il territorio delle Filippine
Un popolo è nuovamente in ginocchio e ha bisogno  di una nuova iniezione di fiducia 
per non perdere la speranza
!


La tragedia delle Filippine, causata dal tifone  Haiyan (Yolanda), uno tra i più potenti tifoni mai documentati, è considerata oggi il più grave disastro nella storia della nazione 
Ogni giorno che passa, la catastrofe  appare sempre più grave.  
Gli ultimi dati diffusi (alla fine del mese di novembre) descrivono un bilancio drammatico:
i morti sono 5.500  e 1.757 persone risultano ancora disperse. 
Si  teme, però, che il numero delle vittime possa crescere ulteriormente poiché i soccorritori continuano a trovare numerosi  corpi tra le macerie.
Più di tre milioni e mezzo di persone, inoltre, sono state evacuate, 26 mila persone sono rimaste ferite e più di un milione di persone ha perso la casa. 
I danni alle infrastrutture e all'agricoltura, infine, sono stimati in 570 milioni di dollari.

“E’ la devastazione. E’ orribile. E’ un’enorme tragedia umana”  ci hanno scritto, qualche giorno dopo la tragedia dell'8 novembre 2013, i membri di "We Spark Action",  la più importante organizzazione di volontariato delle Filippine, con cui OIKOS  già da qualche anno organizza microprogetti di solidarietà e interventi di  cooperazione decentrata nella nazione.

Il governo italiano, con il  sostegno dell'Organizzazione della Nazioni Unite e delle autorità locali, ha inviato da tempo una missione umanitaria con base a Manila che, dopo i primi interventi,  si sposterà sull'isola di Leyte, una delle zone più colpite dal tifone.



OIKOS ha raccolto il "grido di dolore", lanciato dai suoi partner per collaborare attivamente  con le comunità locali  nel processo di ricostruzione delle città colpite dal tifone.
L'iniziativa, denominata
"Rebuild Philippine Project" (Progetto di Ricostruzione delle Filippine), ha preso il via nel mese di Dicembre 2013 e avrà durata di almeno cinque anni.

Secondo una prassi consolidata, già messa in atto in altre drammatiche circostanze (in particolare dopo lo tsunami del 2004), cercheremo di far leva sulla risorsa del volontariato, curando la mobilitazione di volontari di tutte le età  in progetti
individuali per programmi a lungo o breve termine, dando spazio sia  a personale qualificato (personale medico, servizi sanitari, personale edilizio, assistenti sociali, psicologi, esperti ambientali, istruttori, coordinatori psicosociali e psicoterapeuti, altre professioni sociali correlate), sia a personale aspecifico (qualsiasi individuo maggiorenne interessato a lavorare in progetti di supporto, riabilitazione, recupero, e correlati servizi sociali).

Nei primi mesi del 2014 sarà possibile anche prender parte a  campi di lavoro internazionali (gruppi di persone provenienti da diversi paesi ed organizzazioni, o gruppi di persone provenienti da un’Organizzazione Internazionale/Scuola/Società privata)  o a campi di lavoro bilaterali  (gruppi di persone provenienti dalle Filippine e da Organizzazioni Internazionali affiliate/Scuole Internazionali/Società private).

Le informazioni sui campi di lavoro sono disponibili alla URL  www.oikos.org/campi/emergenzafilippine.htm



Abbiamo  già preparato assieme alle associazioni locali delle Filippine,  un programma specifico per tale necessità, che verrà aggiornato nei prossimi mesi.

Ma vogliamo anche dedicare il nostro impegno nell'organizzazione di attività  ed eventi per raccogliere fondi e risorse (come marce, maratone, concerti, mercatini dell’usato, aste di beneficenza, fiere, pranzi/cene di beneficenza etc.).   Con gli alunni del ITS "V. Arangio Ruiz" di Roma intendiamo realizzare anche operazioni di gemellaggio con scuole e attuare l'adozione di specifici progetti di ricostruzione (ristrutturazione di edifici scolastici, di presidi medici, di biblioteche etc).

Le risorse economiche e le attività  che verranno messe in atto si concentreranno  in aree come Cebu, Bohol, Negros (nella parte orientale)  e nelle province di Leyte  (nel centro delle Filippine).

Contiamo anche di creare assieme a "We Spark Action" una
Fondazione di ricostruzione delle Filippine" nella quale la  nostra organizzazione, insieme ad altre organizzazioni locali ed internazionali, potrebbe realizzare attività concrete di ricostruzione di centri per la comunità, case, strutture sanitarie, centri di cure diurne ecc.

Nelle fase attuale stiamo raccogliendo soprattutto idee, risorse e disponibilità.

Chi è interessato a collaborare può scrivere a volontariato@oikos.org.

Per le donazioni (fiscalmente detraibili ai sensi del Decreto legislativo 460/97) è sempre possibile effettuare un versamento sul ccp 81765000 intestato ad associazione OIKOS ONLUS o un bonifico bancario sul conto: 14042.46  Codice IBAN:  IT10 I 0103003215000001404246, causale "Emergenza Filippine".

 




INFORMAZIONI GENERALI SUI PROGETTI

I  progetti di volontariato a medio-lungo termine del  “Rebuild Philippine Project" inizieranno nel 2014 e continueranno per tutto l'anno,  comunque fino al termine della fase di ricostruzione (che presumibilmente avrà durata di cinque anni)

Si possono attivare progetti da 1 a 3 mesi per tutti i volontari interessati.
Per personale volontario più esperto possono essere anche attivati progetti per periodi superiori.

L'inizio dei progetti è previsto per febbraio 2014.
Le richieste di partecipazione per tale periodo  devono essere inviate entro il 31 gennaio 2014.

Quota di partecipazione:   
La quota di partecipazione (che comprende la quota  annuale di iscrizione all'Oikos), da versare al momento della presentazione della richiesta, è di 120,00 euro.

Contributo per le spese di gestione del progetto:
Il
contributo per le spese di gestione del progetto è di 250,00 euro al mese e va versato direttamente sul posto al coordinatore locale il giorno di inizio dell'attività.   
Il contributo comprende oltre alle spese di vitto e alloggio, anche  una quota per lo sviluppo della comunità locale.

I costi e l'organizzazione del  viaggio di andata e ritorno sono a carico del volontario.
 
I progetti, secondo una procedura collaudata sono autofinanziati dalle associazioni e dai volontari stessi.

OIKOS provvederà a eventuali rimborsi, in caso di finanziamenti pubblici o donazioni.
 
 CODICE  LOCALITA'  TIPOLOGIA PROGETTO

WSA-1

Bogo City

Restauro e assistenza all'infanzia
WSA-2 Medillin Restauro e assistenza all'infanzia

DESCRIZIONE DEI PROGETTI

WSA-1

Bogo City

Date aperte

LOCALITA' : Scuola elementare pubblica "Anunang", nel distretto di Anunang Sur, Bogo City, Cebu

ATTIVITA' PREVISTE : Promuovere la ristrutturazione e il recupero per le comunità locali fortemente colpite dal tifone Haiyan. Fornire attività di sostegno a lungo termine per il sostentamento della popolazione e lavorare sulle competenze di formazione della popolazione locale. Sviluppare programmi sostenibili di preparazione alle calamità naturali.

COMUNITA' LOCALE: Anonang Sur è uno dei quartieri nella zona periferica di Bogo City, nella provincia di Cebu, nella regione del Visayas Centrale. Bogo city ha una popolazione di circa 69.000 persone ed ha 29 quartieri. Anunang Sur si trova nella parte interna della città, a circa 13 km di distanza dalla città vera e propria e conta una popolazione di circa 1600 abitanti.  La scuola pubblica Elementare Anunang è stata fondata nel 1940 dal governo della città di Anunang Sur. Oggi è sotto la giurisdizione del  Ministero della Pubblica Istruzione ed è in parte finanziata dalla giunta della città. La scuola mira a fornire un servizio di istruzione di base. Prima che questa scuola fosse aperta, i bambini della zona dovevano percorrere più di 13 chilometri per raggiungere la struttura scolastica  pubblica più vicina.

REQUISITI RICHIESTI:  Requisiti fondamentali sono mentalità aperta,  flessibilità e, soprattutto,  saper lavorare in una squadra. 

COMPITI SPECIFICI DEL VOLONTARIO:
Assistenza alle operazioni di soccorso e sostegno della comunità locale
• Sviluppo, supporto e promozione di azioni di ricerca delle delle risorse economiche necessarie.
 Coordinamento  locale a supporto delle attività della associazione di accoglienza. 

ALLOGGIO: I volontari saranno ospitati presso famiglia e potranno condivider la loro stanza con un familiare del loro stesso sesso. 


WSA-2 Medillin

Medillin

LOCALITA' : Distretto di Kawit e distretto di Daang Lungsod, Medillin,  (Cebu) , nella regione del Visayas Centrale.

ATTIVITA' PREVISTI : Promuovere la ristrutturazione e il recupero per le comunità locali fortemente colpite dal tifone Haiyan. Fornire attività di sostegno a lungo termine per il sostentamento della popolazione e lavorare sulle competenze di formazione della popolazione locale. Sviluppare programmi sostenibili di preparazione alle calamità naturali.

COMUNITA' LOCALE: Il progetto si concentra su un ampio programma predisposto con le organizzazioni partner locali che erogano servizi pubblici di base ai residenti dei due distretti di Kawit e Daang Lungsod in Medillin, (CebuSecondo alcuni dati, Il tifone Hayan ha causato solo nel comune di  Medillin circa 10.500 famiglie di sfollati. Il distretto di Kawit, il più grande di Medillin, è una delle aree gravemente colpite con circa 1.700 famiglie di senzatetto.
Medillin è un comune povero nel nord della provincia di Cebu, con una popolazione di circa 50.000 persone.

REQUISITI RICHIESTI:  Requisiti fondamentali sono mentalità aperta,  flessibilità e, soprattutto,  saper lavorare in una squadra. 

COMPITI SPECIFICI DEL VOLONTARIO:
Assistenza alle operazioni di soccorso e sostegno della comunità locale
• Sviluppo, supporto e promozione di azioni di ricerca delle risorse economiche necessarie.
 Coordinamento  locale a supporto delle attività della associazione di accoglienza. 

ALLOGGIO: I volontari saranno ospitati presso famiglia e potranno condivider la loro stanza con un familiare del loro stesso sesso. 


LA PROCEDURA PER  INVIARE
LA RICHIESTA DI PARTECIPAZIONE


Per inviare la propria RICHIESTA di PARTECIPAZIONE  occorre :

- Scaricare l'application form  cliccando qui.

-  Effettuare il versamento  della quota di partecipazione di 120,00 euro  sul c/c n. 81765000, intestato ad associazione culturale OIKOS con causale del versamento  "Contributo volontariato medio lungo termine" oppure sul cc bancario 14042.46 intestato ad associazione OIKOS Code IBAN: IT 10 I01030 03215 000001404246 BIC SWIFT: PASCITM1R15 indicando nella causale del versamento  "Contributo volontariato medio lungo termine - Emergenza filippine " ed inviarlo al numero di fax 065073233

- Inviare l'application debitamente compilata in inglese o in francese   all'indirizzo telematico volontariato@oikos.orgentro il 31 gennaio 2014.  (per le partenze di febbraio). Per i mesi successivi occorre considerare che è necessario, di norma, un periodo di tre mesi per la preparazione di un progetto e che una richiesta inviata con tempestività consente anche una adeguata preparazione e organizzazione 

L'inizio delle attività è subordinato alla disponibilità di ciascun volontario.  OIKOS cercherà  di favorire la partecipazione di tutti senza precludere la possibilità di fare volontariato ad alcuno.

Gli interventi di volontariato a medio e lungo termine sono progetti individuali e personalizzati e vengono definiti, sulla base delle linee guida esposte in questa pagina, a seguito di un incontro di orientamento che ha luogo presso la sede operativa dell'OIKOS a Roma che terrà conto delle motivazioni e delle competenze di ciascun volontario.

Per ulteriori informazioni scrivere a:
volontariato@oikos.org   

 

BACK | HOME VOLONTARIATO | HOME OIKOS | HOME INFORMAGIOVANI

 
 

   Copyright © 2000 Associazione Oikos